DAL 5 DICEMBRE SI SCIA IN TUTTA LA SKIAREA CAMPIGLIO DOLOMITI DI BRENTA VAL DI SOLE VAL RENDENA

Tanta, ma tanta, neve e moltissimi eventi e novità per la SkiArea più ampia del Trentino

Dal 5 dicembre 2019 si scia sugli oltre 150 chilometri di piste sci ai piedi della SkiArea Campiglio Dolomiti di Brenta Val di Sole Val Rendena.

Se Madonna di Campiglio anticipa l’apertura di tutta l’area già a partire dal 30 novembre, si dovrà attendere solo cinque giorni per potersi godere tutti i tracciati della SkiArea più ampia del Trentino.

Da giovedì 5 dicembre 2019, alle zone del Grostè, Spinale, Pradalago e 5 Laghi, si aggiungono le aree di Folgarida Marilleva e di Pinzolo, che inaugurano in grande spolvero la stagione invernale 2019-2020.

Tutti i collegamenti tra le tre anime della SkiArea saranno usufruibili così come saranno accessibili la quasi totalità dei 60 modernissimi impianti di risalita e la maggioranza delle 100 piste da sci. Aperti anche i 3 Family Park di Folgarida Marilleva e i 4 snowpark della zona.

Il dettaglio delle piste aperte, insieme al bollettino neve, agli aggiornamenti sul meteo e ai prezzi degli skipass, oltre che a tante altre informazioni, è reperibile sul nuovo portale della SkiArea www.ski.it

 

FOLGARIDA MARILLEVA

A Marilleva un nuovo Chalet per l’Après Ski.

La stagione a Folgarida Marilleva si apre il 5 dicembre 2019 con grandissime novità e sorprese. Tra le più interessanti il nuovo Chalet Marilleva 1400, il Bar - Après Ski - Ristorante - Pizzeria a Marilleva 1.400 situato direttamente sulle piste da sci alla stazione di partenza dell’impianto funiviario « Panciana».  Il nuovissimo luogo di ritrovo e socializzazione è l’esito di un importante lavoro di riqualificazione e ammodernamento dei locali di proprietà di Funivie Folgarida Marilleva SpA, finalizzato al divertimento degli sciatori che frequentano la località e ai flussi di traffico che interessano la zona. Da qui l’attenzione della società alla struttura che ora è diventata più ampia e funzionale grazie alla realizzazione di una zona bar al piano di sbarco della telecabina, all’aggiunta di un piano dedicato ad Après Ski e ristorante, alla creazione di una terrazza panoramica, affacciata sulle montagne oltre che a una serie di altri spazi pensati per migliorare il sistema di lavoro. Ma le novità non sono finite. Da quest’anno, per raggiungere il Monte Spolverino si potrà usufruire della nuova seggiovia a 6 posti Bassetta, dotata di barra anticaduta per bambini, e si potrà inoltre sciare sulla pista Skiweg Malghet Aut (n. 18), che è stata allargata e sistemata. Il collegamento «sci ai piedi» verso la zona di Folgarida è stato anche dotato di innevamento programmato così da poterne garantire la totale fruibilità in ogni periodo della stagione invernale. La stagione invernale 2019-20 di Folgarida Marilleva, infine, si aprirà con due eventi.

A Marilleva 1400 dal 5 all’8 dicembre si terrà «SnowWeek», la festa della musica e del divertimento con 4 giorni di neve e 3 notti di party. A Folgarida, invece, dal 6 all’8 dicembre si svolgeranno gli «EnergyDays», un evento che consente di sciare e al tempo stesso di ballare e fare fitness in montagna. Al Centro congressi «Alla sosta dell’imperatore» di Folgarida, infatti, si terranno corsi e serate di ballo latino.

Infine, per il fine settimana dell'Immacolata nello Snow Park di Marilleva ci si potrà cimentare con salti sul Big Air Bag  che verrà posizionato per l'occasione.

 

MADONNA DI CAMPIGLIO

Dal 30 novembre 2019 si scia anche a Pradalago e 5 Laghi.

Madonna di Campiglio, dopo le aperture anticipate nei weekend di novembre, aprirà tutto il comprensorio a partire da sabato 30 novembre 2019: si potrà sciare quindi oltre che in zona Grostè e Spinale, anche nelle aree di Pradalago e 5 Laghi. Ma c’è di più. L’avvio vero e proprio di stagione sarà caratterizzato da un grande evento pensato per chi vuole sempre tenersi aggiornato sull’attrezzatura e sui materiali più di tendenza. Il 30 novembre e il 1° dicembre 2019 al passo Grostè fa tappa, infatti, il tour di «Back to the Roots», una due giorni in cui si potrà provare gratuitamente tavole, attacchi e maschere da snowboard dei migliori brand in circolazione, farsi consigliare da tecnici esperti e divertirsi tra i salti e le gobbe dell'Ursus Snow Park. Comunque gli sciatori più sfegatati hanno già avuto modo di godersi le piste di Madonna di Campiglio. Nonostante il maltempo abbia caratterizzato le cinque giornate di apertura effettuate finora (16-17 novembre e 23-24-25 novembre) numerosi sono stati infatti gli appassionati che hanno voluto inaugurare la stagione dello sci sulle nevi al passo Grosté.

Solo nell'ultimo weekend si sono registrati oltre 4.000 primi ingressi e oltre 29.000 passaggi. L’apertura anticipata, resa possibile grazie alle abbondanti nevicate di novembre, è stata particolarmente apprezzata anche dagli sci club e dai giovani atleti che sulle piste di Madonna di Campiglio hanno potuto allenarsi e prepararsi in vista dell’imminente stagione agonistica senza dover sopportare i costi di lunghe trasferte sui ghiacciai.

 

PINZOLO

Divertimento assicurato nel nuovo Brenta Snowpark Pinzolo.

Tutto è pronto anche a Pinzolo, che inaugura la stagione invernale il 5 dicembre 2019. Oltre a piste perfettamente imbiancate grazie alle abbondanti nevicate di novembre, l’area di Pinzolo propone ai suoi ospiti importanti novità come il completo restyling del nuovo Brenta Snowpark Pinzolo, nella bellissima Busa di Grual ai piedi della pista nera di Grual, con 18 nuove strutture adatte a tutti, e il nuovo bacino di accumulo lago Grual al Doss del Sabion, che è stato l’investimento più rilevante promosso dalla società Funivie Pinzolo SpA.  Posizionato a 1.900 metri di altitudine in una conca naturalmente predisposta, l’invaso artificiale completa il sistema d’innevamento programmato dell’area grazie a una capacità di stoccaggio di circa 93.000 metri cubi. Realizzato come fosse un vero laghetto di montagna, garantisce acqua a sufficienza per coprire di neve i tracciati dell’area di Pinzolo, compreso il collegamento Pinzolo-Campiglio in solo 90 ore di freddo e con le condizioni meteorologiche adatte. L’invaso, inoltre, sarà fruibile anche d’estate quale meta per gli escursionisti e i biker che saliranno al Doss del Sabion.

 

Per maggiori informazioni:

www.ski.it
info@ski.it

Ti piace questo contenuto? Condividilo sui social:

26-11-2019